TECSINT VRP

MAGGIORE COMPATTEZZA
MAGGIOR INTENSITÀ DI COLORE
PIÙ SPESSORE

 

Sono polimeri naturali in polvere appositamente modificati per essere più affini alla pelle, che interagiscono in modo diverso con le fibre del collagene a seconda dei parametri che trovano nel bagno.

Il TECSINT VRP trova impiego sia in tutte le riconce al cromo, dalla pelle pura anilina alla pelle per vernice, sia su pelli al vegetale laddove si voglia mantenere o incrementare lo spessore dei cuoi.

Il TECSINT VRP se usato in percentuale dal 2% al 4% come riconciante prima del cromo conferisce al pellame compattezza e stesura di fiore, aumenta l’esaurimento del cromo nei bagni e permette di ottenere una pelle più piena.

Se usato dopo neutralizzazione come sintetico di riconcia con una percentuale che varia dal 4% a 8% origina un crust molto fermo, compatto e pieno, particolarmente indicato su quei grezzi che tendono ad avere troppa elasticità di fiore e lentezza sui fianchi; allo stesso tempo aumenta anche la resa tintoriale e la stesura del crust finale. 

Se usato in percentuale dal 4% al 10% nella concia o riconcia al vegetale le pelli si presentano più ferme, compatte e con un ottimo riempimento e sarà possibile anche diminuire qualche punto percentuale di tannino naturale vegetale; incrementando l’affinità con i coloranti, i bagni sono molto più esauriti e le tinture sono più intense e brillanti rispetto ai metodi tradizionali che al contrario danno tinture spente.

Vari test fatti mostrano che su pelli ovine tutte le caratteristiche sopra elencate si amplificano, ovvero su pelli spugnose si osserva un eccellente effetto di riempimento anche dopo bottalatura, un’ottima stesura di fiore e con la successiva fase di rifinizione non si ha il problema di fiore sgranato o chiari scuri di bottalatura.

LANGUAGE »